Igiene intima

L’igiene intima è uno dei fattori di prevenzione dei disagi vaginali. La zona intima ha una specifica flora microbica in cui i batteri buoni (che producono acido lattico) mantengono l'equilibrio con gli altri batteri. I microrganismi che vivono nella regione vaginale sono sensibili agli antibiotici, ai saponi e agli altri prodotti chimici aggressivi. Una buona igiene intima dovrebbe tutelare e sostenere i batteri utili, mantenendo il pH vaginale ottimale per la loro crescita. Dal momento che l'igiene intima è di solito un argomento difficile, abbiamo elaborato un elenco di linee guida che ti aiuteranno a prenderti cura della tua intimità.

Detersione dell'area vaginale

Per una corretta cura della regione vaginale, si può lavare la zona intima, una volta al giorno, con acqua tiepida o con una soluzione schiumogena delicata priva di sapone, profumi o coloranti, specificamente formulata per questo tipo di utilizzo. "Di più" non sempre è meglio: lavarsi più spesso di una volta al giorno, o utilizzare saponi o detergenti inadatti, può "disturbare" l'equilibrio della flora vaginale. Se non hai a disposizione un detergente intimo adeguato, è meglio utilizzare solo acqua. Se non è possibile lavarsi con acqua (camping, lunghi viaggi, ecc), si raccomanda di utilizzare salviette intime che non contengano saponi/lozioni, profumi o sostanze chimiche aggressive.

Prevenzione e consigli per la salute

L’igiene intima non è solo "lavarsi". Esistono molti fattori che possono modificare l'equilibrio microbico, come l'attività sessuale, l’uso di biancheria intima sintetica o la depilazione intima. Non possiamo sempre evitare questi fattori, ma dobbiamo esserne consapevoli per offrire le migliori attenzioni alla nostra zona intima. Ci sono diversi sistemi di depilazione intima e i loro effetti sono diversi. La maggior parte dei metodi hanno in comune la capacità di provocare prurito e irritazioni: accorciare i peli è il meno fastidioso di tutti. Nel caso si verifichi un’irritazione, può essere d’aiuto utilizzare un prodotto con componenti vegetali, ad effetto lenitivo e rinfrescante. Il rapporto sessuale può modificare il pH vaginale e di conseguenza portare a uno squilibrio della flora batterica: è quindi un buon suggerimento detergere la zona intima dopo un rapporto. Evitare di indossare indumenti intimi sintetici, ma usare biancheria di cotone che permetterà alla pelle di respirare. È meglio dormire senza indumenti intimi. Quando ci si pulisce dopo essere andate in bagno, adottare sempre un movimento da davanti a dietro, così da evitare che i batteri intestinali possano penetrare nell'area vaginale. Durante le mestruazioni, cambiare spesso tamponi, assorbenti o coppette mestruali.

Fare attenzione alla salute vaginale

Dobbiamo essere consapevoli del fatto che gli ormoni possono avere un forte impatto sulla flora vaginale. Infezioni e fastidi si verificano anche nelle donne che si prendono cura della loro intimità. In caso di dolore, irritazione o prurito, è consigliabile recarsi dal medico o dal ginecologo.


"L’igiene intima non è solo "lavarsi". Ci sono molti fattori che possono modificare l'equilibrio microbico, come l'attività sessuale, la biancheria intima sintetica o la depilazione."