Prevenzione dei fastidi intimi

I fastidi intimi possono davvero influenzare e condizionare la qualità delle relazioni e la vita in molti dei suoi aspetti. Nella maggior parte dei casi è difficile determinarne la causa. A queste problematiche, alcune donne sono più soggette di altre. Ecco alcune indicazioni di massima che possono essere d’aiuto.

Igiene

Un’igiene intima corretta può contribuire alla prevenzione di fastidi intimi. In particolare, le cattive abitudini igieniche possono essere più dannose di una igiene scarsa o poco accurata, a causa dell'effetto aggressivo del sapone semplice, o di detergenti inadatti. Non bisognerebbe utilizzare sapone, perché può danneggiare lo strato protettivo della pelle e causare irritazione. Meglio scegliere un prodotto di origine vegetale con ingredienti delicati, in quanto non alterano il pH della zona intima e non rimuovono la superficie protettiva della pelle. Si dovrebbe usare un detergente intimo delicato, una sola volta al giorno. Se in estate, durante il cilo, o dopo una attività fisica intensa, si avverte la necessità di lavarsi più spesso, utilizzare semplicemente l'acqua di rubinetto. Ricordiamoci che lavare le parti intime con solo acqua tiepida è sufficiente. Per asciugarsi, tamponare delicatamente le parti intime con un asciugamani morbido, pulito e asciutto. In viaggio o fuori casa, si possono utilizzare delle salviette intime delicate.

Dopo essere andate in bagno, pulirsi sempre da davanti a dietro, al fine di evitare contaminazioni da batteri intestinali.

Rapporti sessuali

Si può diminuire il rischio di sviluppare una vaginosi batterica utilizzando il preservativo. Inoltre, va considerato che cambiare spesso partner è un fattore di rischio. Anche i tempi di un rapporto sessuale sono importanti. I preliminari hanno, dal punto di vista fisiologico, l’importante azione di favorire la lubrificazione evitando, così, i problemi legati alla secchezza.

Nel caso sia presente una condizione di secchezza, è utile utilizzare un idratante o, nell’immediato, un lubrificante.

Salvaslip e Assorbenti

I salvaslip e gli assorbenti, sia interni che esterni, andrebbero cambiati ogni 3 o 4 ore. Questa buona abitudine contribuisce ad allontanare il rischio di irritazioni, che potrebbero generare il contatto continuo del sangue sulla pelle, o all’interno delle parti intime. In particolare, se sei abituata a usare quotidianamente i salvaslip, ricordati di cambiarli ogni poche ore, perché limitano la traspirazione cutanea, aumentando così le probabilità di irritazioni e infezioni.

Abbigliamento

Vanno evitati gli indumenti stretti e, nel caso, indossarli solo per brevi periodi. Abiti attillati, in particolare se di fibre sintetiche, sfregano sulla pelle e rendono difficile la traspirazione, creando un ambiente ideale per microbi e irritazioni.

Scegliere il più possibile indumenti in fibre naturali, come il cotone.

Depilazione intima

Qualsiasi sia il metodo di depilazione scelto, bisogna fare molta attenzione alla pelle sensibile delle parti intime. Per evitare irritazioni e bruciori, è consigliabile idratare le parti delicate prima di procedere alla depilazione, e applicare un prodotto lenitivo di origine vegetale dopo.

Altri consigli

Evitare, per quanto possibile, luoghi affollati come le piscine pubbliche, le vasche idromassaggio nelle SPA ecc. E’consigliabile non utilizzare prodotti non specifici per le zone intime, perché possono contenere allergeni e sostanze chimiche irritanti.

Ai primi sintomi, o come misura preventiva, utilizzare prodotti che contengano prebiotici. Favoriscono la crescita dei batteri buoni, aiutando a mantenere sana la flora batterica naturale.


"Le cattive abitudini igieniche possono fare ancora più danni di una completa mancanza di igiene, a causa dell’effetto negativo dovuto a prodotti inadatti all’igiene intima, come saponi e detergenti aggressivi."