Differenza tra vaginosi batterica e infezione micotica

Le vaginosi batteriche e le micosi sono tra le affezioni vaginali più comuni. Per molti anni, la Candida è stata meglio compresa e più facilmente trattata rispetto alla vaginosi batterica. Questo ha portato al malinteso frequente che qualsiasi perdita insolita, associata a prurito e dolore nella zona intima, fosse causata da Candida.

Oggi, è noto che anche la vaginosi batterica è molto comune. Per adottare un trattamento adeguato, bisogna prima identificare il tipo di problema.

Vaginosi Batterica contro Micotica





Sintomi diversi

La vaginosi batterica (VB) e l'infezione micotica da candida sono entrambe caratterizzate da perdite che però hanno un aspetto differente. Mentre la VB provoca generalmente perdite acquose, di colore bianco o grigio, con uno specifico odore di pesce, la candidosi si riconosce dalle perdite bianche di consistenza simile alla ricotta, con un debole odore di lievito.

Le donne che hanno la Candida, per lo più, soffrono di prurito molto intenso e irritazioni, e meno spesso provano dolore durante i rapporti e nell’urinare. I tessuti vulvari sono di color rosa o rosso, a volte con segni bianchi che non si riesce a rimuovere. Mentre irritazione e dolore appaiono comunemente anche nella vaginosi batterica, il prurito è meno frequente. Anche il pH dell'ambiente vaginale è diverso nella vaginosi batterica e nelle infezioni micotiche da candida. Mentre il normale pH vaginale è acido, nelle VB diventa più alcalino; la Candida, al contrario, non ha effetti sull’acidità dell'ambiente vaginale.
Le differenze tra vaginosi batterica e micosi non sono sempre evidenti e, a volte, possono anche essere confuse con i sintomi di altri problemi più gravi, quindi è sempre una buona idea parlarne con il medico o con il ginecologo.


"Sia la vaginosi batterica (VB) che l’infezione da Candida sono caratterizzate da perdite, ma l’aspetto della perdite è differente."


Trattamenti differenti

La vaginosi batterica può essere trattata con antibiotici e con prodotti a base di componenti di origine vegetale e prebiotici che aiutano a ripristinare l’equilibrio della flora vaginale.

I prodotti di origine vegetale sono più indirizzati al ripristino delle flora vaginale "buona". Nel caso in cui si scelga di utilizzare un prodotto di automedicazione, si consiglia comunque di consultare il medico se i sintomi persistono.

Scopri di più sulla vaginosi batterica