Dolore intimo

Normalmente il dolore intimo si presenta in occasione di un’infezione. Tuttavia, le cause possono anche essere irritazione, secchezza e cambiamenti nei livelli ormonali. Altri sintomi che possono accompagnarsi al dolore sono prurito, bruciore, indolenzimento, sensazione di pizzicore, pulsazione.

Alcune delle cause più comuni di dolore intimo includono:

  • Micosi vaginale: anche se di per sé può non causare alcun dolore, provoca invece il prurito. Procurare sfregamenti alla zona intima può danneggiare la pelle e causare gonfiore. Di conseguenza, può insorgere dolore e aumentare la sensibilità cutanea. Se sei incline a micosi vaginali o stai prendendo antibiotici, puoi utilizzare un prodotto prebiotico che stimoli la crescita di batteri buoni.
  • Irritazione: L’utilizzo di prodotti che contengono detergenti aggressivi, sostanze chimiche, profumi o coloranti, può irritare la pelle e causare infiammazione, gonfiore, dolore e ipersensibilità della zona intima. Cerca di evitare tutti i prodotti che possono contenere sostanze irritanti presenti nel sapone, bagnoschiuma, spray vaginali, lozioni e creme.
  • Prendere antibiotici o trattamenti a base di steroidi: Questi farmaci possono aumentare il rischio di sviluppare una micosi vaginale.
  • Gravidanza: In questo periodo ci sono maggiori probabilità di sviluppare una micosi vaginale, con conseguente dolore intimo, associato a infiammazione.
  • Alcune malattie sessualmente trasmissibili.
  • Secchezza vaginale: Quando la lubrificazione naturale non è sufficiente, durante il rapporto sessuale si può sentire dolore e ciò, può indurre a una diminuzione della libido. In caso di secchezza vaginale, è consigliabile provare una crema idratante vaginale, o un lubrificante, al fine di alleviare i sintomi. Una crema idratante, il cui effetto è duraturo nel tempo, va applicata quotidianamente. Un lubrificante invece, deve essere applicato prima del rapporto, ed è efficace solo per un breve periodo di tempo.
  • Atrofia vaginale: Questa condizione è dovuta all’assottigliarsi del tessuto vaginale e a una perdita di elasticità, causata dalla diminuzione dei livelli di estrogeni, situazione frequente in menopausa. I tessuti più sottili e meno idratati sono più delicati e fragili, possono quindi provocare una sensazione di dolore durante i rapporti.