Come alleviare il prurito vaginale

L’irritazione vaginale si manifesta comunemente con prurito, formicolio, bruciore o sensazione di pizzicore sulla pelle. Il disagio causato dal prurito può variare da lieve a grave e, in generale, provoca molto fastidio. Qui trovi ulteriori informazioni sul prurito vaginale e su come alleviare il problema.

Quali sono le cause del prurito vaginale?

Le cause di prurito vaginale sono diverse, tra cui:

  • Micosi vaginale
  • Cambiamenti ormonali durante la gravidanza, l'allattamento o la menopausa
  • Anticoncezionali
  • Vaginosi batterica
  • Sostanze chimiche irritanti che si trovano spesso in creme, bagnoschiuma, detersivi per il bucato, ammorbidenti, assorbenti profumati, spray vaginali, preservativi e carta igienica profumata
  • Eccessiva igiene
  • Ansia o stress
  • Irritazione causata da incontinenza urinaria
  • Biancheria intima sintetica e indumenti stretti

"Il prurito causato da irritazioni spesso sparisce da solo dopo qualche tempo. Per accelerare il recupero, è possibile applicare sulla zona irritata un prodotto lenitivo con ingredienti di origine vegetale."


Come si può alleviare e prevenire il prurito vaginale?

Il trattamento del prurito vaginale dipende dalla causa principale che l’ha provocato e, solitamente, scompare proprio quando le cause vengono rimosse.

La candidosi può essere facilmente trattata con antimicotici, anche se il loro effetto non evita le ricadute. Prodotti con ingredienti di origine vegetale, piuttosto che gli antimicotici, sono considerati una soluzione a lungo termine in quanto aiutano a mantenere in equilibrio la flora vaginale e a combattere l'infezione. Inoltre, possono essere utilizzati come metodo di prevenzione per tenere sotto controllo la Candida. Se si è in menopausa, consultare il medico per un trattamento adeguato che possa alleviare questi e altri sintomi.

Il prurito causato da irritazione spesso sparisce da solo dopo un po' di tempo. Per accelerare il recupero, si può applicare sulla zona irritata un prodotto lenitivo che contiene componenti di origine vegetale. Se l'irritazione si verifica dopo l’uso di un prodotto cosmetico, assicurarsi di risciacquarlo il più presto possibile per minimizzarne l'effetto. Se si sospetta che l'irritazione possa essere causata da un detersivo o da un ammorbidente, sostituire questi prodotti con altri di tipo ipoallergenico.

Finché il prurito non passa, è importante resistere alla tentazione di grattarsi, in modo che la pelle riesca a ritrovare il suo benessere. È inoltre possibile applicare impacchi freddi sull'area interessata per ottenere un temporaneo sollievo.

Se l'irritazione non migliora dopo pochi giorni, il fastidio è intenso o si ripresenta dopo il trattamento, consultare un medico.

Al fine di prevenire il prurito vaginale, ci sono alcune buone abitudini che potresti adottare:

  • Evitare tutti i prodotti che possono contenere sostanze irritanti, allergeni e sostanze chimiche aggressive.
  • Usare acqua o un detergente intimo delicato e di origine vegetale per l’igiene intima, una volta al giorno. Se si sente il bisogno di lavarsi più spesso, usare semplicemente l'acqua. Asciugare con cura, tamponando la zona delicatamente con un panno morbido e pulito.
  • Dopo aver usato la toilette, pulirsi sempre da davanti verso dietro.
  • Indossare biancheria intima di cotone al posto di tessuti sintetici.
  • Utilizzare un lubrificante o una crema idratante vaginale per alleviare la secchezza.